Albion Quartet - Leonardo Finotti

Vai ai contenuti

Albion Quartet

I Nostri Artisti > Quartetti d'archi

Stagione 2020/21

Disponibilità dei periodi: dall’1- 10 Dicembre 2020 e dall’1-8 Marzo 2021 e dal 22 al 29 Marzo 2021

Proposte di programma:
 
Programma 1
 
Freya Waley-Cohen "Dust"
 
(dedicato al quartetto Albion, commissione dei Festival di  Aldeburgh,  di Ste Mere in Francia e della Phillips Collection di Washington).
Prima esecuzione italiana

Beethoven Quartetto op.130 & Grosse Fuge

Programma 2
 
Haydn             Quartetto op. 20 No. 5 in Fa minore
Shostakovich Quartetto N. 3 in Fa Maggiore  op. 73
Walton            Quartetto  N. 2 in La minore

Programma 3
Mozart
  Quartetto n. 16 in Mi bem.maggiore  K. 428
Dvorak    Quartetto n. 11 Op. 61
Brahms   Quartetto  n. 3 in Si bem.maggiore op. 67
 
Il quartetto sta incidendo per la Signum Record tutti i quartetti di Dvorak
 
Programma 4
Beethoven Quartet No. 16 in Fa magg. op. 135
Thomas Larcher  "Cold Farmer"
Schubert Quartetto n. 14 in Re minore  "La morte e la Fanciulla "





Albion Quartet

Tamsin Waley-Cohen e Emma Parker
violini

Ann Beilby
viola
 
Nathaniel Boyd
violoncello

“Ondate di energia, di idee, di appassionato lavoro in comune”- The Times


Costituitosi nel 2016, l’Albion Quartet,   riunisce 4 straordinari giovani solisti e cameristi inglesi di consolidata  reputazione internazionale. Nell’arco di soli 3 anni, i 4 artisti  si stanno già  affermando come uno dei migliori Quartetto d’archi del momento. Tamsin Waley-Colin, primo violino, ECHO Rising Stars, è artista pluripremiata e ospite delle migliori orchestre , allieva di  Ruggero Ricci, che la riteneva la più dotata dei violinisti incontrati nella sua vita professionale. Emma Parker ha suonato con i London Mozart Player, la Camerata Manchester e l’Ensemble 360 nel ruolo di prima parte. La viola Ann Beilby è stata tra i fondatori del Quartetto Cavaleri, premiata nei Concorsi Lionel Tertis , Paolo Borciani, Amburgo e Osaka. Il cellista Nathaniel Boyd, molto richiesto come solista, ha suonato con il Quartetto Navarra, la Royal Scottish Orchestra e la Camerata Manchester. La naturalezza e ariosità del suono, la perfezione dell’assieme e un autentico desiderio di comunicare fra loro e il pubblico, sono alcuni dei tratti distintivi che caratterizzano al meglio l’Albion Quartet. La formazione ha debuttato al Concertgebouw di Amsterdam e all’Auditorium del Louvre a Parigi. La stagione 2018/19 ha visto il Quartetto ospite per la prima volta della Wigmore Hall e della Town Hall/ Symphony Hall di Birmingham e la pubblicazione del primo di una serie di Cd per la casa discografica Signum records dedicati ai quartetti di Dvorak. L’Albion  prosegue il proprio impegno come quartetto in residenza al Kings Place di Londra e all’Oxford Lieder Festival. Sono stati ospiti della BBC Radio 3, del Festival Båstad in Svezia, su invito del direttore artistico Roland Pöntinen e della Cappella Musicale di Bruxelles. L’Ensemble tornerà alla Wigmore Hall a Novembre 2019 per la prima esecuzione del Trio per archi di Freya Waley-Cohen. Nel Gennaio 2020 il quartetto parteciperà al ciclo dei Quartetti di Beethoven nel Weekend a St.George a Bristol. La creatività artistica e la vivacità intellettuale della formazione hanno già prodotto le esecuzione in prima assoluta di opere dei compositori Kate Whitley ( un lavoro per soprano e quartetto) e Freya Waley-Cohen. Di alto livello i partner scelti dal quartetto per la loro attività: il basso Mattew Rose, il violista Miguel da Silva del Quartetto Ysaye, il violista Douglas Paterson dello Schubert Ensemble, il pianista Ronald Pöntinen e l’Ensemble  Martinu  Voices ( per l’esecuzione delle 5 Melodie ebraiche del compositore americano Eric Witacre ). Molto attratto dall’attività didattica e formativa, l’Albion tiene regolarmente masterclass e concerti al Royal Welsh College della Musica e del Teatro. Nella stagione 2017/18 sono stati quartetto in residenza alla Scuola Gresham, inaugurando la nuova Concert Hall dedicata al compositore inglese Britten. Oltre ai quartetti di Dvorak, l’impegno discografico della formazione si articolerà altresì  nell’incisione dei quartetti di Walton e Shostakovic. Nel Maggio 2019 è stato pubblicato un Cd del compositore Richard Blackford con l’opera Kalonfor, assieme all’Orchestra Filarmonica Ceca. I membri del Quartetto suonano strumenti di Stradivari e Guarneri, gentilmente messi a loro disposizione da un collezionista privato.



Cookie e Privacy Policy                                                                                         Contatti
Torna ai contenuti