Notos Quartet - Leonardo Finotti

Vai ai contenuti

Notos Quartet

I Nostri Artisti > Quartetto con pianoforte

www.notosquartett.de

Stagione 2022 - 2023


Periodi disponibili: dal 21 al 28 Novembre 2022 e dal 6 al 13 Marzo 2023.


Proposte di programma:

1) W.A.Mozart Quartetto KV 493 in Mi bem. Maggiore
B.Martinu piano quartet  n. 1 ( 1942)
A. Dvorak piano quartet in Mi bem.maggiore  op. 87

2) G.Mahler Movimento per quartetto in La minore
B-Bartok Quartetto in Do minore Op. 20 ( inciso e scoperto dal Notos Quartet )
J.Brahms Quartetto in Sol minore Op. 25

3) W.A.Mozart Quartetto in Mi bem.maggiore KV 493
J.Françaix Divertissement per quartetto con piano ( 1933)
G.FauréPiano quartet Op. 45

4) J.Brahms Sinfonia n. 3 in Fa minore Op. 90 trascritta per il Notos Quartet da A.N.Tarkmann
A.Schoenberg Trio per archi Op. 45
J.Brahms Quartetto Op. 25 in Sol minore

5) Schubert Quintetto La Trota op. post.114 D 667
Brahms Quartetto in sol minore Op. 25 o
Ralph Vaughan Williams Quintetto in Do minore

                     









Notos Piano Quartet

Sindri Leder
violino
     

Andrea Burger
viola                                         

Philip Graham
violoncello


Antonia Köster
pianoforte



"Il Notos Quartet è un  fantastico ensemble" Zubin Metha
" Fenomenali, questa è vera abilità musicale" Lyn Harrell
"Il modo di eseguire più raffinato che io abbia mai ascoltato"
Classical Voice North America, Robert Markow

“Il Notos Quartet è il miglior quartetto con pianoforte che io abbia mai conosciuto”, così sostiene il celebre Günter Pichler , primo violino dello storico Alban Berg Quartet. “ Fenomenali, questo è il vero modo di comunicare la musica”,  è il giudizio del violoncellista Lynn Harrell. “Il Notos Quartet è una formazione fantastica”,  è l’opinione del celebre direttore d’orchestra Zubin Meta. Fra le più straordinarie formazioni da camera del nostro tempo ( Fono Forum del 9/2017), l’ensemble si è fatto apprezzare dalla critica musicale internazionale per la brillantezza del virtuosismo, il senso dell’equilibrio che rivela ogni dettaglio di ciò che interpretano e la profonda musicalità che arriva direttamente al cuore di ciò che viene eseguito. Dal 2017, anno della loro costituzione, il Notos ha ottenuto 6 primi premi in concorsi internazionali in Olanda, Italia, Inghilterra e Cina. Ultimo in ordine di tempo l’ECHO Klassik Award nel 2018, restituito dal Notos ai promotori del premio, non avendo condiviso la decisione della commissione di conferire l’ECHO Pop ad un album che al suo interno conteneva musiche antisemitiche e lesive dell’umanità delle persone. Dopo di loro, anche il pianista Igor Levitz e il direttore Daniel Barenboim, destinatari dello stesso riconoscimento, lo hanno restituito e questa solidarietà artistica ha prodotto la cancellazione dell’ECHO Prize. La formazione ha tenuto concerti alla Thonalle di Zurigo, alla Casa Internazionale della Musica di Mosca, alla Wigmore Hall di Londra, presentando prime esecuzioni di lavori a loro dedicati scritti da Beat Furrer e Bryce Dessner. L’attività artistica del Notos ha come finalità precipua non solo quella di proporre i lavori più conosciuti del loro repertorio, ma anche quella di far conoscere opere dimenticate o ritenute marginali e lavori contemporanei scritti per quartetto con pianoforte. Questa scelta artistica traspare con chiarezza nell’album che ha segnato il loro debutto discografico per Sony Classic nel Febbraio 2017 dal titolo “ Tesori ungheresi”, nel quale si può trovare la prima incisione mondiale del quartetto con piano di Bela Bartok. L’ampiezza delle scelte e dell’impegno artistico del quartetto sono testimoniate dalle numerosi registrazioni radio effettuate per le più famose emittenti tedesche, per la BBC, per France Musique, per Radio4 Hollande, P2 Sweden, IPR USA  e per le televisioni giapponesi e vietnamite. Oltre alla loro presenza nelle sale da concerto europee più rinomate - Wigmore Hall, Konterthaus Vienna, Bozar Bruxelles, Teatro La Fenice, Philarmonie Berlin- ,  il Notos Quartet è invitato regolarmente in suggestive località esotiche del sud est dell’Asia, dove spesso l’ensemble tiene  master class per giovani interpreti. Il quartetto si è artisticamente formato grazie agli insegnamenti e al sostegno dei Quartetti Alban Berg e Mandelring, di Clement Hagen, Uwe-Martin Haiberg, Menahem Pressler e András Schiff. L’ensemble  è direttore artistico della Notos Chamber Music Academy.


Cookie e Privacy Policy                                                                                         Contatti
Torna ai contenuti